Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Approvo

Indagine sullo stato di salute dei Dirigenti scolastici

Gentile collega,

dopo aver atteso per anni che l’Amministrazione proceda alla valutazione dello stress lavoro correlato dei suoi dirigenti, in applicazione di quanto previsto dall’art.28 comma 1 del Decreto legislativo n.81/2008, e in considerazione del progressivo peggioramento delle condizioni di lavoro, determinato dalle crescenti responsabilità cui far fronte, non si può più restare inerti.

 

A tutela della salute dei dirigenti della scuola l’ANP, pertanto, si è fatta promotrice di un’indagine, realizzata in collaborazione con l’ONSBI, l’Osservatorio Nazionale Salute e Benessere degli Insegnanti, di cui è socio fondatore dal 2012 e che vede la partecipazione di docenti universitari, studiosi ed esperti di 6 strutture: il Consorzio Universitario Humanitas, l’Università degli Studi Milano Bicocca, l’Università “Foro Italico” di Roma, l’Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola, l’Università di Napoli “Federico II” e l’Università LUMSA.

 

L’obiettivo è quello di raccogliere i dati necessari ad una chiara lettura delle condizioni di lavoro, così da poter evidenziare i fattori di maggiore criticità e favorire l’assunzione di decisioni che possano consentire la riduzione del rischio stress lavoro correlato per i dirigenti della scuola.

 

Ti invito pertanto a compilare il questionario, al link sottostante, che puoi raggiungere dal link sottostante. Ti richiederà al massimo 20 minuti e sarà un contributo prezioso per una finalità importante.

https://it.surveymonkey.com/r/ANP-ONSBI


il CN di ANP ribadisce il NO alla compilazione del PORTFOLIO

il 14 luglio 2018 il Consiglio Nazionale dell’ANP, considerato lo stallo della trattativa sul CCN di comparto,  ha confermato la mobilitazione della categoria: in particolare ha ribadito il deciso NO alla compilazione del portfolio. Ovviamente si chiede a tutti i Dirigenti scolastici di avere un comportamento compatto al fine di creare l'oppprtuna pressione sul governo e sul ministero. Considerata la composizione della squadra, presso il ministero, tutta la categoria confida in una azione positiva del Ministro.

Riportiamo nel link di seguito il Documento approvato all’unanimità da tutti i consiglieri.

Leggi il documento del CN

CORSO DI PREPARAZIONE AL CONCORSO PER DS A CATANIA

A tutti gli interessati


Segnaliamo le seguenti iniziative 

 

Corso di preparazione al concorso per Dirigenti Scolastici. “Organizzare e dirigere le scuole dell’autonomia” edizione 2018 - NUOVE SEDI

 

DIRSCUOLA Soc. Coop. a r.l., Ente di formazione per il personale della scuola accreditato dal MIUR, in collaborazione con ANP, organizza dei corsi di preparazione al concorso per Dirigenti scolastici.

I corsi hanno per obiettivo l’acquisizione da parte dei corsisti delle competenze fondamentali per progettare, coordinare, organizzare la gestione delle istituzioni scolastiche autonome.

In piena corrispondenza a quanto richiesto dal bando di reclutamento, DIRSCUOLA ha elaborato un percorso di formazione sulle competenze fondamentali del dirigente scolastico e dei docenti che ricoprono incarichi di tipo organizzativo.

 

Considerata la tempistica, il corso di formazione, proposto in modalità blended, comprende 4 seminari in presenza aventi le seguenti tematiche:

 

- Ordinamenti
- Organizzazione
- Gestione
- Ambienti di apprendimento

 

COSTO DEI QUATTRO INCONTRI € 200,00.

I corsi si possono acquistare con il bonus docente.

 

La partecipazione è gratuita per tutti gli iscritti al corso INTEGRALE (e/o  parte 1 + parte 2) ed al primo incontro del 25 maggio 2018 PREVIA COMPILAZIONE DEL FORM DI REGISTRAZIONE NELLA SEZIONE "CORSI LIVE"

 

Verrà rilasciato attestato di partecipazione.

Catania - “Organizzare e dirigere le scuole dell’autonomia”. Edizione 20

Primo incontro: venerdì 25 maggio 2018 ore 15-19 Clicca qui per acquistare il corso


INFORMAZIONI CORSO

Ancora a proposito di PORFOLIO

Car.mi colleghi e soci

vi invito a leggere attentamente quanto  al  sotto riportato link del sito ANP nazionale;  vi consentirà di avere le idee più chiare e la più volte dichiarata posizione di ANP :

http://www.anp.it/valutazione-dei-dirigenti-non-ci-siamo/

 

 

Incarichi dirigente tecnico

La legge 107/2015, nel tentativo di rinforzare il corpo ispettivo, ha fornito (articolo 1, comma 94) copertura finanziaria all’attribuzione di qualche decina di incarichi triennali di dirigente tecnico. La normativa di riferimento, naturalmente, rimane l’articolo 19 del d.lgs. 165/2001.

Adesso, quasi allo scadere del triennio di riferimento, il Tribunale di Catanzaro ha censurato (sentenza n. 179/2018) l’operato dell’Amministrazione per non avere formulato chiari ed oggettivi criteri di scelta prima di scegliere il destinatario dell’incarico assegnato dal competente USR. L’inosservanza dell’articolo 19 ha causato, pertanto, l’annullamento dell’incarico stesso.

Oltre a richiamare i classici principi della selezione trasparente, del buon andamento e imparzialità della pubblica amministrazione, del rispetto della buona fede e della correttezza contrattuale, la sentenza precisa come i criteri di scelta siano l’unico strumento in grado di consentire un controllo – seppur estrinseco – della motivazione del conferimento dell’incarico e pertanto della sua legittimità.

In definitiva il Giudice, pur richiamando l’esercizio del potere privatistico di conferimento dell’incarico dirigenziale di cui è titolare la pubblica amministrazione in qualità di datore di lavoro, esclude del tutto la possibilità di conferimenti meramente fiduciari. È stato quindi ribadito il principio giuridico secondo cui l’attribuzione di incarichi dirigenziali in questione, pur non avendo natura concorsuale, deve basarsi sull’apprezzamento oggettivo e comparativo delle qualità professionali e del merito. È stata nettamente respinta la tesi secondo cui l’incarico possa essere assegnato mediante una valutazione soggettiva.

Resta pertanto fermo il principio dell’assoluto rigore delle selezioni, per garantire gli interessi della parte datoriale nel suo complesso e per confermare anche gli interessi pubblici verso cui – commenta il Giudice – converge l’interesse dei candidati.

Dal Tribunale di Catanzaro arriva dunque un fermo monito per l’Amministrazione.

L’ANP vigilerà attentamente sui futuri interpelli a tutela di tutti i dirigenti scolastici e dello stesso sistema scolastico nella sua interezza.

Ricerca con Google

Loading